martedì 5 aprile 2011

Anche il pelo rasato ha il suo perché!


Come forse vi sarete accorti, da qualche disegno a questa parte gli orsetti la stanno facendo un po' da padrone nei miei schiribizzi... oltre perché gli orsi obbiettivamente me gustano assai, forse anche per questo...
Sono molto contento infatti di potervi segnalare il nuovo volume della Bruno Gmuender, che come preannuncia il suo nome, BIG LOVE, è strabordante di bei orsetti sexy di tanti artisti molto interessanti e tataaaaa di 3 disegni partoriti dalla mia mente malata!
Oltre che ringraziare l'editore tedesco che mi ha dato questa bellissima occasione di farmi conoscere, un ringraziamento speciale va a Franze per aver creduto nei miei deliri e quindi avermi segnalato.
Se siete interessanti ecco qui il link per visionare il volume e averne un'anteprima.
Non capisco per quali forse oscure il portale riconosce che siamo italiani e non lo fa comprare... misteri ... quindi per chi volesse prendere il volume ecco il link allo store diretto della casa editrice. Ma, chissà come mai questa cosa...
Questi incasinamenti burocratici umani non li ho mai capiti, preferisco disegnarci sopra..
Tra l'altro su quest'ometto ho voluto mettere una fantasia che mi sta ronzando da un po' nello scompartimento arrapamento random della mia testolina, ovvero il pelo semi-rasato, un diciamo... taglio corto ecco. Non è da considerare secondo me un'evoluzione della fantasia pelo, quanto di una sua variante che ci sta tutta. Ha meno fattore furestico incallito, ma ha un so che di selvaggio addomesticato.
Ok direi che anche oggi le riflessioni assurde da doccia possono finire qui... forse è meglio che canto la prossima volta... ma anche no, preferisco evitare di scoprire all'uscita della cabina doccia, il suicidio del mio gatto.
Baciuz




2 commenti:

loran ha detto...

Complimenti sia per il disegno che per la pubblicazione nell'antologia della Gmunder.

Mauro Padovani ha detto...

Complimentoni! il volume l'ho visto in Belgio, ma non sapevo che ci fossi anche tu!