venerdì 25 aprile 2008

Che l'Asta sia con me!

Dal sommo blog dell'altissimo PietroMaximoff ecco le rette (ma anche curve e perchè no ad uncino) vie per la religione "L'Asta Di Uno".

Partiamo coi 3 precetti principali della religione dell'Asta Di Uno:
1) L'Asta Di Uno originale è un'arma che realizza i desideri (leggi: soddisfa) e che ha un nome, forse volutamente, ambiguo.
2) Tutti possediamo l'Asta Di Uno.
3) Ogni possessore dell'Asta Di Uno deve "conoscere" più Aste possibili.
Il conoscere è inteso in senso libero, dato che la religione in questione è fortemente liberale e libera da tabù di alcun genere, quindi ognuno esplicita la conoscenza a suo modo. Il primo importante corollario dei precetti è che la religione dell'Asta Di Uno è fortemente maschilista. Accetta di buon grado le donne, ma queste, per loro sfortuna, saranno portatrici dell'Asta Di Uno solo indirettamente e temporaneamente. La loro fortuna sarà limitata al numero di Aste conosciute, o alla quantità e qualità di conoscenza derivante anche da un'Unica Asta. L'Asta Di Uno crede fortemente nelle coincidenze, anche forzate.
I credenti nell'Asta Di Uno realizzano che ad ogni azione ne deriva una uguale e contraria, e possono usare ciò a proprio vantaggio (anche se in ciò è spesso implicato anche il fattore "culo" personale).
L'Asta Di Uno, come già detto, soddisfa i desideri. Ma esige dei sacrifici, o meglio dei "fare": se chiedo all'Asta di farmi prendere il Bus anche se sono in ritardo (le chiedo cioè che per coincidenza il bus sia in ritardo come me), poi sul bus stesso dovrò cedere il posto a sedere alla vecchietta con la spesa. O ancora, se desidero che il doping suddetto funzioni, rinuncerò alla Coca-cola per tutta la durata dello stesso.L'Asta Di Uno è intesa come l'Asta Di ognUno. Va bene Uno qualsiasi, senza distinzioni di età, razza, altre religioni, derivanze etniche, preferenze sessuali. Ovvio che l'omosessuale uomo abbia, se fervente praticante, una dose doppia di fortuna derivante dall'elevata quantità di Asta Di Uno propria e altrui. Quanto all'omosessuale donna...
Le auguriamo comunque ogni bene. Andate, e divulgate il Verbo (ma ricordate che a bocca piena non si parla).

Certo, la mia diffidenza dalle istituzioni religiose, non agevola molto l'introduzione dell'Asta Di Uno nella mia persona, ma forse il punto 3 mi farà cambiare idea!
Ultimamente sto facendo la figura della bertuccia infradiciata di sudore sul tapirulan (con tanto di tutorgym che ti chiede come va, dall'altra parte della palestra perchè ti vede sofferente), ma le rotondità non spariscono...
L'Asta Di Uno esige dei sacrifici, chissà cosa devo dare in cambio, per avere un corpo come il ragazzo di sinistra?? Sommo PietroMaximoff fa sentire la voce della tua Asta!

5 commenti:

PietroMaximoff ha detto...

Per dirne una, fa le cose per bene. Oggi Cristiana in palestra oltre a preoccuparsi, ti ha pure redarguito perchè fai troppe pause!! Poi rinuncia ai pop-corn davanti a Bleach. E ai cornetti al dolce notte. E alle cene dalla Maria. E alla nutella. E alla religione dell'Ovino Kinder. E al magnum double chocolate. E...

PietroMaximoff ha detto...

Per dirne una, fa le cose per bene. Oggi Cristiana in palestra oltre a preoccuparsi, ti ha pure redarguito perchè fai troppe pause!! Poi rinuncia ai pop-corn davanti a Bleach. E ai cornetti al dolce notte. E alle cene dalla Maria. E alla nutella. E alla religione dell'Ovino Kinder. E al magnum double chocolate. E...

PietroMaximoff ha detto...

Oddio, mi riproduco.

Le Peruggine ha detto...

In effetti Pietromaximoff non ha tutti i torti... XD XD
Però... rinunciare a tutte quelle cosine buone?? Solo qualcuna, via! :) :)

hermesworksBlog ha detto...

E soprattutto abbandona il consumo spasmodico e irrazionale di mango che utlimamente stai subendo...secondo me è coltivato vicino ad una fabbrica di tinture per interni... ehehehhe :D ^_^